Lawrence Steele

Lawrence Steele (Hampton 22, 25 agosto 1963) è uno stilista statunitense, Direttore creativo di Aspesi.

Biografia

Lawrence Dion Steele nasce a Hampton, Virginia nel 1963[1]. Secondo di quattro figli di un sassofonista jazz dell'Air Force, William Anderson e Winifred Delores.[2] Cresce a Rantoul, nell'Illinois, ma viaggia molto con la sua famiglia è stato per alcuni periodi in Spagna e in Germania.

Per finanziarsi la Scuola d'Arte lavorato per un'azienda di jeans[3] e nel 1985 consegue la laurea con lode in Belle Arti all'School of the Art Institute of Chicago (SAIC)[4].

Dopo aver lavorato per un periodo a Tokyo come assistente designer, nel 1986 a 19 anni si trasferisce a Milano dove inizia a collaborare con il team di progettazione di Jan&Carlos[5], conosciuti per il design minimalista e la maglieria realizzata a macchina.

Diventa assistente di Franco Moschino (il quale lavorava anche per Alberto Aspesi)[6]. In qualità di manager di diverse collezioni per Franco Moschino dal 1985 al 1990, Steele acquisisce grande esperienza traducendo le idee radicali dello stilista in progetti reali.

Nel 1990 si unisce a Miuccia Prada subito dopo la trasformazione dell’azienda di famiglia collaborando con Patrizio Bertelli e Miuccia quando decisero di aggiungere una linea prêt-à-porter a Prada tra il 1990 e il 1994.

Nel 1994 Lawrence Steele fonda il suo brand omonimo di abbigliamento femminile con una prima collezione di 120 capi di venduto in tutto il mondo, che ha diretto per un decennio[3]. Nel 1999 Steele introduce LSD come collezione di abbigliamento urban per uomo e donna, realizzata con tessuti tecnici innovativi e prodotta da Alberto Aspesi and Company SpA.

Si è poi dedicato al ruolo di consulente creativo del brand Aspesi dal 1997. Nel 2004 accetta l'offerta di Alberto Aspesi di lavorare in esclusiva come art director dopo essere stato consulente per l'azienda dal 1997.

Steele lascia Aspesi nel 2017 per affiancare il suo partner Francesco Risso, diventato Direttore creativo di Marni[7].

Nel 2021 torna a lavorare per Aspesi come Direttore creativo.[8][9]

Note

  1. ^ Steele, Lawrence 1963– | Encyclopedia.com, su www.encyclopedia.com. URL consultato l'8 settembre 2022.
  2. ^ Lawrence Steele_Official Website, su www.cnwear.com. URL consultato l'8 settembre 2022.
  3. ^ a b (EN) Gillion Carrara, Lawrence Steele, su LoveToKnow. URL consultato l'8 settembre 2022.
  4. ^ (EN) School of the Art Institute of Chicago, su School of the Art Institute of Chicago. URL consultato l'8 settembre 2022.
  5. ^ Jan&Carlos, su www.janandcarlos.com. URL consultato l'8 settembre 2022.
  6. ^ Condé Nast, Lawrence Steele, direttore creativo di Aspesi: «Realizzare il capo perfetto è come cucinare un piatto di spaghetti al dente», su GQ Italia, 25 luglio 2022. URL consultato l'8 settembre 2022.
  7. ^ Marni: il debutto autorevole di Francesco Risso, su la Repubblica, 15 gennaio 2017. URL consultato l'8 settembre 2022.
  8. ^ FashionNetwork com IT, Lawrence Steele svela le sue prime idee dopo il ritorno da Aspesi, su FashionNetwork.com. URL consultato l'8 settembre 2022.
  9. ^ Condé Nast, Capitolo due. Intervista a Lawrence Steele, su Vogue Italia, 6 settembre 2021. URL consultato l'8 settembre 2022.

Altri progetti