Mats Moraing

Mats Moraing
Moraing WMQ18 (8) (28664339997).jpg
Moraing alle qualificazioni di Wimbledon nel 2018
Nazionalità Germania Germania
Altezza 198 cm
Peso 84 kg
Tennis Tennis pictogram.svg
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 1-2 (33.33%)
Titoli vinti 0
Miglior ranking 115º (23 maggio 2022)
Ranking attuale 198º (12 settembre 2022)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open Q3 (2019)
Francia Roland Garros Q2 (2019)
Regno Unito Wimbledon Q2 (2018, 2019)
Stati Uniti US Open Q3 (2021)
Doppio1
Vittorie/sconfitte 0-1 (0%)
Titoli vinti 0
Miglior ranking 282º (11 febbraio 2019)
Ranking attuale 616º (12 settembre 2022)
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate al 12 settembre 2022
Modifica dati su Wikidata · Manuale

Mats Moraing (Mülheim an der Ruhr, 20 giugno 1992) è un tennista tedesco. Attivo in prevalenza nei tornei dei circuiti minori, vanta cinque titoli Challenger in singolare e uno in doppio, oltre a diversi altri nell'ITF Men's Circuit. Il suo miglior ranking ATP in singolare è stato il 115º posto raggiunto nel maggio 2022.

Biografia

Anche il padre Heiner Moraing e lo zio Peter Moraing erano stati tennisti professionisti ed erano entrati nella top 150 del ranking sul finire degli anni 1980. Inizia a giocare a tennis a 4 anni con il padre, che sarà il suo coach anche tra i professionisti.[1]

Carriera

2009-2017, otto titoli ITF in singolare e due in doppio

Fa il suo esordio tra i professionisti nel 2009 e nei primi anni gioca saltuariamente, inizia a giocare con continuità nel 2013. Conquista il suo primo titolo nell'ottobre 2014 al torneo ITF Germany F17 di Göhren-Lebbin, superando in finale Maximilian Marterer per 7-6, 7-6. Resta impegnato in prevalenza nel circuito ITF fino all'agosto 2017, mese nel quale di aggiudica in Polonia due tornei consecutivi di categoria.

2018, primo titolo Challenger e top 150

Dalla fine del 2017 inizia a giocare quasi esclusivamente nel circuito Challenger e a inizio gennaio del 2018 disputa la prima finale di categoria a Bangkok, dove viene sconfitto in tre set da Marcel Granollers. Il successivo 21 gennaio vince il suo primo torneo Challenger a Coblenza, battendo in finale Kenny de Schepper. Altri discreti risultati in stagione nei Challenger lo portano in luglio al 148º posto della classifica mondiale, suo nuovo miglior ranking.

2019, esordio nel circuito ATP e un titolo Challenger

Nel gennaio 2019 sfiora l'entrata nel tabellone principale dell'Australian Open, perdendo il terzo e ultimo turno di qualificazione. Nella prima parte della stagione non ottiene grandi risultati e scende dal 150º posto di inizio gennaio al 225º in maggio. In giugno debutta in un torneo ATP a Halle, supera nelle qualificazioni i top 100 Andrej Rublëv e Denis Kudla e viene sconfitto al primo turno da Andreas Seppi. In luglio vince il suo secondo titolo Challenger ad Amersfoort, sconfiggendo in finale Kimmer Coppejans, e rientra nella top 200. Chiude la stagione in agosto dopo l'eliminazione nelle qualificazioni degli US Open, quando era 168º nel ranking.

2020, discesa nel ranking

Si ripresenta nel gennaio 2020 alle qualificazioni dell'Australian Open, ripartendo dalla 221ª piazza mondiale. Nel corso della stagione, caratterizzata dalla lunga pausa per il COVID-19, raccoglie pochi risultati di rilievo e in marzo scende al 268º posto nel ranking. Si risolleva con i quarti di finale raggiunti al Challenger di Ostrava in settembre. Durante l'anno disputa solo 11 tra tornei e qualificazioni, l'ultima delle quali in settembre ad Amburgo.

2021, primo Challenger in doppio e due titoli in singolare

Nell'aprile 2021 vince il primo titolo Challenger in doppio a Oeiras, dove in coppia con Oscar Otte sconfigge in finale Riccardo Bonadio / Denis Yevseyev. Il mese dopo si qualifica come lucky loser al tabellone principale del Belgrade Open e vince il suo primo incontro nel circuito ATP sconfiggendo in tre set Egor Gerasimov, rimontando lo svantaggio di 4-6, 0-4 e salvando tre match-ball.[2] Al secondo turno viene battuto dal nº 1 del mondo Novak Djokovic. In giugno vince il Challenger di Forlì e a fine agosto sfiora di nuovo agli US Open la sua prima qualificazione a un torneo del Grande Slam perdendo al terzo set l'incontro decisivo contro Holger Rune. In settembre si aggiudica il quarto titolo Challenger a Tulln an der Donau, rientrando nella top 200 dopo 21 mesi; subito dopo perde la finale a Rennes. È costretto al ritiro in tutti e tre gli ultimi tornei stagionali e chiude il 2021 al 152º posto mondiale.

2022, un titolo Challenger, 124º e discesa nel ranking

Eliminato nelle qualificazioni degli Australian Open, a inizio marzo vince a Torino il suo quinto titolo Challenger in singolare con il successo in finale su Quentin Halys, risultato con cui porta il best ranking alla 128ª posizione mondiale, e a maggio sale alla 115ª. In quel periodo ha inizio una serie quasi ininterrotta di sconfitte e scende gradualmente in classifica.

Statistiche

Aggiornate al 12 settembre 2022.

Tornei minori

Singolare

Vittorie (13)
Legenda tornei minori
Challenger (5)
Futures (8)
N. Data Torneo Superficie Avversario in finale Punteggio
1. 26 ottobre 2014 Germania Germany F17, Göhren-Lebbin Sintetico (i) Germania Maximilian Marterer 7-64, 7-64
2. 11 ottobre 2015 Germania Germany F15, Leimen Cemento (i) Germania Jan Choinski 6-4, 3-6, 6-2
3. 24 gennaio 2016 Germania Germany F2, Kaarst Sintetico (i) Croazia Filip Veger 6-1, 7-66
4. 28 agosto 2016 Belgio Belgium F8, Ostenda Terra rossa Francia Alexis Musialek 3-6, 6-3, 6-4
5. 16 ottobre 2016 Germania Germany F14, Oberhaching Cemento (i) Germania Robin Kern 6-4, 6-2
6. 29 gennaio 2017 Germania Germany F3, Nußloch Sintetico (i) Germania Daniel Masur 7-65, 7-65
7. 20 agosto 2017 Polonia Poland F9, Bydgoszcz Terra rossa Australia Aleksandar Vukic 6-2, 7-5
8. 27 agosto 2017 Polonia Poland F10, Poznań Terra rossa Rep. Ceca Zdeněk Kolář 7-65, 6-4
9. 21 gennaio 2018 Germania Koblenz Open, Coblenza Cemento (i) Paesi Bassi Kenny de Schepper 6-2, 6-1
10. 21 luglio 2019 Paesi Bassi Dutch Open, Amersfoort Terra rossa Belgio Kimmer Coppejans 6-2, 3-6, 6-3
11. 20 giugno 2021 Italia Internazionali di Tennis Città di Forlì, Forlì Terra rossa Francia Quentin Halys 3–6, 6–1, 7–5
12. 11 settembre 2021 Austria NÖ Open, Tulln an der Donau Terra rossa Francia Hugo Gaston 6–2, 6–1
13. 6 marzo 2022 Italia Torino Challenger, Torino Cemento (i) Francia Quentin Halys 7–611, 6–3
Sconfitte (8)
N. Data Torneo Superficie Avversario in finale Punteggio
1. 11 maggio 2014 Turchia Turkey F15, Adalia Cemento (o) Rep. Ceca Michal Konečný 1-6, 4-6
2. 6 luglio 2014 Germania Germany F6, Saarlouis Terra rossa Cile Nicolás Jarry 4-6, 6-4, 4-6
3. 15 novembre 2015 Regno Unito Great Britain F11, Bath Cemento (i) Canada Filip Peliwo 6-2, 1-6, 2-6
4. 14 agosto 2016 Belgio Belgium F9, Eupen Terra rossa Spagna Jaume Munar 65-7, 2-6
5. 30 aprile 2017 Israele Israel F4, Ramat Gan Cemento (o) Israele Edan Leshem 3-6, 5-5 rit.
6. 30 luglio 2017 Belgio Belgium F6, Duinbergen Terra rossa Belgio Julien Cagnina 0-6, 6-2, 5-7
7. 7 gennaio 2018 Thailandia Bangkok Challenger, Bangkok Cemento (o) Spagna Marcel Granollers 6-4, 3-6, 5-7
8. 6 gennaio 2019 Australia City of Playford Tennis International, Playford Cemento (o) Brasile Rogério Dutra da Silva 3-6, 2-6
9. 19 settembre 2021 Francia Open de Rennes, Rennes Cemento (i) Francia Benjamin Bonzi 63–7, 63–7

Doppio

Vittorie (3)
Legenda tornei minori
Challenger (1)
Futures (2)
N. Data Torneo Superficie Compagno Avversari in finale Punteggio
1. 26 ottobre 2014 Germania Germany F17, Göhren-Lebbin Sintetico (i) Germania Maximilian Dinslaken Paesi Bassi Romano Frantzen
Paesi Bassi Alban Meuffels
3-6, 6-4, [10-6]
2. 23 luglio 2017 Germania Germany F8, Kassel Terra rossa Germania Tom Schonenberg Austria Maximilian Neuchrist
Austria David Pichler
7-64, 2-6, [10-2]
3. 4 aprile 2021 Portogallo Open de Oeiras, Oeiras Terra rossa Germania Oscar Otte Italia Riccardo Bonadio
Kazakistan Denis Yevseyev
6-1, 6-4
Sconfitte (4)
N. Data Torneo Superficie Compagno Avversari in finale Punteggio
1. 28 luglio 2013 Germania Germany F11, Dortmund Terra rossa Germania Tom Schonenberg Germania Andreas Mies
Germania Oscar Otte
5-7, 1-6
2. 22 dicembre 2013 Qatar Qatar F5, Doha Cemento (o) Germania Tom Schonenberg Slovacchia Marko Danis
Slovacchia Ivo Klec
6-4, 3-6, [9-11]
3. 13 dicembre 2015 Qatar Qatar F5, Doha Cemento (o) Regno Unito Luke Bambridge Belgio Joris de Loore
Belgio Michael Geerts
5-7, 3-6
4. 20 dicembre 2015 Qatar Qatar F6, Doha Cemento (o) Regno Unito Luke Bambridge India Haadin Bava
Cina Wang Aoxiong
2-6, 6-3, [3-10]

Note

  1. ^ (EN) Mats Moraing - Bio, su atptour.com.
  2. ^ (EN) ATP Belgrade: Mats Moraing fights duel with Novak Djokovic, su tennisnet.com, 24 maggio 2021.

Altri progetti

Altri progetti

  • Wikimedia Commons
  • Collabora a Wikimedia Commons Wikimedia Commons contiene immagini o altri file su Mats Moraing

Collegamenti esterni

  • (EN) Mats Moraing, su atpworldtour.com, ATP Tour Inc. Modifica su Wikidata
  • (EN) Mats Moraing, su itftennis.com, ITF. Modifica su Wikidata
  Portale Biografie
  Portale Tennis